logo

Giovedì 30 maggio, ore 21.00

ORSARIA (Remanzacco) - Teatro

Interi: € 18,00
Ridotti: € 15,00
Under 24: € 10,00
Under 14: gratuito, se accompagnati da un adulto

In collaborazione con il Comune di Premariacco, Assessorato alla Cultura

AGRICANTUS (Sicilia)


Una bella citazione dal grande Josè Saramago accompagna questo inatteso ed ennesimo ritorno per una delle band che hanno forgiato la world music italiana abbondantemente speziata di aromi mediterranei – e non solo, ovvero gli Agricantus. Scriveva il poderoso autore portoghese: «Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre».
Gruppo storico del folk revival italiano e presenti a Folkest con il loro primo disco ‘Gnanzù’ nel 1993, tornano dopo 25 anni per proporre una rivisitazione della tradizione siciliana arricchita da sonorità prog e sfumature jazz che ne fanno uno dei gruppi odierni più interessaanti della musica indipendente ispirata alla tradizione. Da sempre guidati dai fondatori Crispi e Rivera, presentano in concerto il nuovissimo album ‘Akoustikos – Vol. 1’. Sono anche autori di colonne sonore, fra le quali quella della fiction TV “Felicia Impastato” di Gianfranco Albano.
Mario Crispi strumenti a fiato etnici e voce Mario Rivera basso acustico e voce Giovanni Lo Cascio batteria, percussioni Anna Vitale voce, Rhodes piano

Agricantus.jpeg


Giovedì 13 giugno, ore 21.00

ROSAZZO (Manzano, UD) - Chiostro dell'abbazia

Interi: € 18,00
Ridotti: € 15,00
Under 24: € 10,00
Under 14: gratuito, se accompagnati da un adulto

In collaborazione con Fondazione Abbazia di Rosazzo

MAURO PALMAS Trio (Sardegna)


‘Palma de Sols’ è il nuovo cd di Mauro Palmas, dedicato a quanti al mare affidano vita e speranze, ai tanti che ce la fanno e ai troppi che invece vedono il proprio sogno frantumarsi tra le onde; un viaggio nel Mediterraneo verso Palma de Sols, come i catalano-aragonesi chiamavano l’Isola di San Antioco, patrono della Sardegna anche se nato fra Tunisia e Marocco. Un viaggio per una sfida fra naviganti: chi farà sorridere la statua lignea del santo verrà nominato protettore dell’isola e avrà il potere di cancellare la tristezza. Temi e motivi che Palmas sviluppa in musica, allestendo motivi fortemente evocativi che fin dalle prime note catturano l’ascoltatore. Compositore, polistrumentista e mandolista, Palmas ha iniziato la carriera giovanissimo dedicandosi alla ricerca nell’ambito della musica popolare. Nel 1977 ha fondato Suonofficina, rivolgendo la sua attenzione alla musica sarda e mediterranea in generale. È autore di musiche per il cinema e il teatro e, tra le collaborazioni, spiccano i nomi di Maria Carta, Elena Ledda, Don Cherry, Enrico Rava, Paolo Fresu e Noa.
Mauro Palmas liuto cantabile, mandola Alessandro Foresti tastiera Marco Argiolas clarinetto, sax

PalmasMela.jpeg


Venerdì 21 giugno, ore 21.00

CASTELNOVO DEL FRIULI loc. Costa (PN) - Villa Sulis

Interi: € 12,00
Residenti a Castelnovo del Friuli: € 10,00
Under 14: gratuito, se accompagnati da un adulto
Per il pubblico (ma non in forma obbligatoria), dalle 19.45 all’inizio del concerto, la locale trattoria Vigna predisporrà una degustazione di “Guinness Irish Stew”, tipico piatto irlandese

In collaborazione con Associazione Aganis e il patrocinio Comune di Castelnuovo del Friuli (PN), Assessorato alla Cultura

MACUSHLA (Irlanda)


Dopo il successo del 2018, tornano in Friuli con una nuova formazione a cinque e lo stesso obiettivo:.portare il folk irlandese al livello successivo. Il cantautore Brian Brody si era dapprima esibito con varie band e aveva pubblicato diversi album da solista. Fra i più amati interpreti di Dublino, Brian porta nuova vita alla musica tradizionale e dice: "La mia intenzione era quella di formare una grande band e fare quello che facevo da solo ogni sera, per portare la stessa energia alle canzoni originali e mettere la forza della performance in primo piano".
Il sound è crudo ed eccitante, una combinazione di rock, roots e folk con influenze Pogues e Planxty; poi ci sono i brani che esplorano la ricca eredità della storia e del folclore irlandese, raccontati nella tradizione della canzone popolare. Il video per ‘Generations’, canzone sul viaggio del nonno di Brian dalla contea di Clare a Dublino per diventare pompiere, è stato definito il migliore video musicale irlandese del 2017.
Brian Brody voce, chitarra Goshia Gasior violino, voce Matt Hanaphy banjo, mandolino, bouzouki, chitarra, voce Andy Slowey basso, voce Al Cowan batteria

Macushla.jpeg


Venerdì 5 luglio, ore 21.00

SAN GIORGIO DI NOGARO - Villa Dora

Ingresso libero

“Voce ‘e mare”, nostra collaborazione al progetto “Aqua Aquae” del Comune di San Giorgio di Nogaro

NANDO CITARELLA & TAMBURI DEL VESUVIO (Campania)


Le voci, i suoni e i ritmi che da un punto all’altro del mare si sono incontrati partendo dalla cultura Arabo-Andalusa della Siviglia “Porta d’Oriente” giunta a Napoli “Porta del Mediterraneo” e ritrovatasi nell’America-Latina, grazie (o per colpa) agli Spagnoli. In molte culture vi si ritrovano elementi sacro-rituali o semplicemente popolari e l’elemento che li unisce è proprio il tamburo che pur cambiando forma di cultura in cultura ha sempre un ruolo fondamentale.
Nando Citarella (studioso e suonatore di questo strumento) e i “Tamburi del Vesuvio” hanno deciso di realizzare uno spettacolo che, basandosi su testi e musiche sia tradizionali che di loro composizione, propone l’incontro tra queste forme metrico-ritmiche e magico-rituali. Quindi dall’Eleguà e lo Jesà cubano si arriva al Canto alla Disperata sia pugliese che calabrese o al Canto a ffigliola e alla Fronna vesuviana come alle Off mediorientali e al Cante jondo flamenco.
Nando Citarella voce, chitarra, chitarra battente, tammorra, tromba de’zingare, ballo Gabriella Aiello voce Carlo"Olaf" Cossu violino, didgeridoo, canto armonico Salvatore Rotunno chitarra, oud, voce Luigi Staiano fisarmonica, tammorra, ballo Giovanni Lo Cascio percussioni, canto

TAMBURI.jpeg


SEDE E DATA DA DEFINIRE

FRANCESCO PIU


Una miscela esplosiva di blues, funky e soul in chiave acustica. Accompagnando il canto con chitarra acustica, dobro, weissenborn, banjo, lap steel e armonica, l’artista sardo negli anni si è ritagliato uno spazio di rilievo nel panorama blues italiano e internazionale. Più volte a Madame Guitar, di recente ha aperto tutti i concerti italiani (anche al Giovanni da Udine) del grande bluesman inglese John Mayall.
Francesco Piu voce, chitarra, dobro

piudasalvin.jpeg


SABATO 29 GIUGNO - Ore 21:00

TERME DI GIUNONE - CALDIERO DI SOAVE (VR)

Ingresso libero

In collaborazione con Associazione culturale ZonAcustica e Comune di Caldiero

PAOLA SELVA


Dapprima chitarrista classica, di recente ha scoperto la chitarra acustica il che le ha reso la vita musicale ancora più emozionante e ricca di soddisfazioni. Nel 2017 ha vinto il premio Chitarrista emergente ADGPA e sono iniziati gli inviti a festival importanti, come Ferentino Acustica, Un Paese a Sei corde, Issoudun in Francia e Madame Guitar, di cui sarà ambasciatrice in questa bella cornice veneta.
Paola Selva chitarra acustica

paolaselva.jpg


SABATO 13 LUGLIO - Ore 21:00

FLUMIGNANO DI TALMASSONS (UD) - Villa Mangilli

Ingresso libero

In collaborazione con Comune di Talmassons. – Assessorato alla Cultura e Villa Mangilli

TINSAGU (Giappone-Italia)


É l’incontro fra la tradizione nipponica del mezzosoprano (anche flautista) e le armonie occidentali del chitarrista lombardo, non per una scontata “fusion” quanto per la scoperta di elementi comuni da incrociare come stimolo per nuove affascinanti sonorità. Gli arrangiamenti, pur rispettando le melodie originali, sono spesso sorprendenti.
Akiko Kozato voce, shinobue (flauto di bambù laccato), piccole percussioni Walter Lupi chitarra acustica

LUCA BRUNETTI


Inizia a suonare la chitarra a 15 anni. Nel 1990 apre uno studio di registrazione e si dedica all’attività musicale come tecnico del suono e musicista-autore. Nel 1996 le prime produzioni e dal 2004 principalmente musica per la tv. Ha pubblicato 9 album per la RAI e cura le produzioni della sua etichetta “DY MO Music”. Di recente ha pubblicato "Just One", un album di brani per sola chitarra.






















tinsagu.jpg LucaBrunetti.jpeg


MERCOLEDI' 31 LUGLIO - Ore 21:00

CHIARISACCO di SAN GIORGIO DI NOGARO (UD) - Piazza della fontana

Ingresso libero

In collaborazione con Comune di San Giorgio di N. – Assessorato alla Cultura

WILDWOOD JACK (Inghilterra)


Marito e moglie che hanno sempre viaggiato per la musica, viaggi incredibili sia reali che immaginari.‘Wildwood Jack’ indica lo spirito indipendente della musica senza confini, con un vasto repertorio di brani strumentali, commoventi canzoni e un fingerstyle che si muove fra folk, country e world.
Adam Piggott chitarra, voce Jayne Freeman voce, ukulele

ALBERTO GROLLO


Oltre 30 album, due dei quali “migliore album strumentale italiano dell’anno”, colonne sonore per film e documentari, aperture per James Taylor, Byrds e Carlos Nunez, collaborazioni con importanti riviste di chitarra e composizione di tre sinfonie su Dolomiti, Venezia e la Sava in collaborazione con UNESCO. Basta?
Alberto Grollo chitarra, voce

wildweoodjack.jpeg albertogrollo.jpeg


SEDE E DATA DA DEFINIRE

TRANSATLÁNTICO (Polonia-Italia)


Spettacolo che fonde musica e letteratura, la storia di due viaggiatori che si conoscono per una passione in comune, il Tango. Letture dalle opere di Witold Gombrowicz ed Erri De Luca, musiche dal tango polacco a quello argentino, dalla musica napoletana alle canzoni di Mercedes Sosa e Violeta Parra.
Maciej Lyczek chitarra acustica Melania Beraldo canto, recitazione, ballo

Transatlantico.jpg


GIOVEDI' 19 SETTEMBRE - Ore 21:00

STEVENA di CANEVA (PN) - Villa Frova

Ingresso libero

In collaborazione con Comune di Caneva. – Assessorato alla Cultura

KYTHARA TRIO


Il trio, composto da tre chitarristi ben noti in regione e provenienti da generi musicali diversi (flamenco, jazz, fingerstyle), nasce nel 2013. Il progetto intende spingere al massimo livello di sperimentazione la creatività dei tre musicisti, impegnandoli in una rilettura di brani jazz, flamenco, manouche, swing, bossa nova, musica etnica, combinando le rispettive sonorità e tecniche.
Francesco Bertolini chitarra jazz Enrico Maria Milanesi chitarra acustica Michele Pucci chitarra flamenca

KhytaraTrio.jpg